Viaggio Nel Mondo

La Thuile

La Thuile

© Massimo Bottelli

Al confine con la Francia, ai piedi del Monte Bianco e del Piccolo San Bernardo, La Thuile è un paese piccolo, ma prezioso.

Perla della Valdigne e dell’omonimo Vallone di La Thuile, è una delle località preferite dal turismo e dagli appassionati della montagna che scelgono la Valle d’Aosta per praticare lo sci alpino, gli sport invernali e d’alta quota, o anche solo rilassarsi e godere delle bellezze dello splendido paesaggio circostante.

Sorta attorno alle sue miniere di carbone, ancor oggi visitabili, La Thuile è meta di villeggiatura sin dal diciannovesimo secolo. Nata in posizione favorevole, proprio all’altezza del valico verso la Francia e la meravigliosa Val d’Isère, è un paese in cui i ritmi lenti e gli echi di una storia lontana, ma viva, si legano alla modernità delle strutture di accoglienza e di vitalità del turismo montano.

Oggi La Thuile è una delle più vaste ed estese stazioni sciistiche d’Italia, meta degli appassionati di tutta Europa, benedetta da nevi copiose e da un paesaggio altamente spettacolare sia d’inverno che d’estate, segnato dai profili arditi e dalle verticalità della cima più alta del continente e dalle nevi perenni del ghiacciaio del Rutor.

Pascoli silenziosi a braccetto con il rombo delle motociclette dei tanti mototuristi che affrontano le divertenti strade del San Bernardo. Itinerari di ciclotrekking che conducono a luoghi incontaminati si affiancano alle salite su strada sfidate dai cicloamatori.

Il tutto nel contesto della cultura valdostana, fatta di cucina tradizionale, manifestazioni folkloristiche, vitalità di una comunità montana che ha attraversato con orgoglio i secoli, sentendosi un vero e proprio popolo, dall’identità fortissima e percepibile, tanto nell’incontro con i pastori per i sentieri della Valdigne quanto per le strade e le vie di La Thuile e dei paesi vicini, da Pré-Saint-Didier a Morgex, a Courmayeur.

Una zona da scoprire, da respirare, da ascoltare nella parlata e nella lingua valdotaine, una valle ricca di attrattive che ha saputo mantenere la propria identità, senza ignorare le esigenze della contemporaneità. Un’esperienza sensoriale e turistica che si lascia ricordare a lungo.

,